Installazioni Vinicole – volume 1 & 2

 

Volume 2: macchine ed attrezzature dal trasporto dell’uva alla vinificazione

PREFAZIONE ALL’EDIZIONE ITALIANA del secondo volume

di prof. Sergio Galassi, Facoltà di Enologia, Alma Mater Studiorum – Università degli Studi di Bologna

Il vino è indubbiamente l’alimento che ha dato luogo alla maggiore produzione di pubblicazioni tecniche e scientifiche, ma ancor più di opere letterarie di costume, cultura e divulgative. L’attenzione prestata all’argomento ha consentito lo sviluppo dell’enologia moderna ed ha rafforzato l’immagine del vino nel mondo. In questi ultimi anni, con l’aumentare delle conoscenze sull’uva, la sua costituzione e le sue trasformazioni, si sono verificati numerosi cambiamenti che hanno modificato la mentalità con cui si affrontano i problemi tecnici e pratici, con un approccio scientifico multi-disciplinare.

In questo contesto si colloca questa opera che colma un “vuoto” editoriale, affrontando l’argomento della progettazione della cantina, tema spesso trascurato dall’enologo che tende a focalizzarsi maggiormente sugli aspetti di base inerenti la viticoltura, l’enologia o la microbiologia.

Il testo si rivolge ai tecnici ed in particolare a quelli preposti alla progettazione delle installazioni vinicole ed alla scelta di attrezzature e macchinari. La sua lettura fornisce spunti d’interesse anche ai responsabili della programmazione economica o della gestione settoriale.

Il libro, di 300 pagine, si compone di cinque diverse sezioni, tutte improntate alla sintesi espositiva ma esaustiva per contenuti: organizzazione del trasporto delle uve; le installazioni per il ritiro del prodotto e sua prima lavorazione; attrezzature per la pressatura; i vasi vinari e di conservazione; le apparecchiature ed impianti accessori di cantina. In ogni capitolo vengono delineate le principali problematiche, fatta l’analisi degli elementi del sistema (parametri e attrezzature) dai quali sviluppare i calcoli dimensionali e fare le scelte tecnico-economiche. Gli Autori pongono anche una certa attenzione sugli aspetti legati alla sicurezza e al rispetto ambientale. Il testo è integrato da schemi, tabelle, figure ed esempi che rinforzano la chiarezza espositiva su temi talora di difficile interpretazione ed applicazione.

Questo testo di ingegneria agro-alimentare risulta quindi fondamentale per tutti gli operatori del settore nel gestire la progettazione di cantine, fornendo le linee guida per la scelta pratica di strutture, impianti ed attrezzature al fine di avere le condizioni ottimali di ammostamento, vinificazione e conservazione; in sintesi esso è un contributo al miglioramento della qualità del vino.

 

SINOSSI Volume 2:

Il conferimento, la vinificazione e l’elaborazione dei vini richiedono sempre più numerose attrezzature, obbligando gli operatori a possedere una buona conoscenza tecnica dei vari macchinari.

Dopo i concetti generali illustrati nel primo volume, questa seconda parte descrive:

  • dettagliatamente le attrezzature enologiche, ma illustra anche i relativi elementi pratici e teorici (calcoli di dimensionamento, scelte tecnico-economiche, schemi di configurazione);
  • presenta le macchine di ricevimento e di movimentazione dell’uva, di pressatura, i serbatoi e gli accessori (rubinetteria, tubi, raccordi, portelle, chiusini ecc.)
  • offre un panorama dell’attuale tecnologia.

Il lettore troverà molte informazioni pratiche su questi macchinari ed attrezzature, i principi di funzionamento, i vantaggi e gli inconvenienti, le evoluzioni, delle indicazioni di costi, l’igienicità e la sicurezza dei materiali.

Questo è il frutto di numerosi anni di osservazioni e di sperimentazioni realizzate in molte aziende di varie dimensioni e strutture. È un lavoro di sintesi elaborato da Pierre Jacquet e Christophe Capdeville.

 

Da scaricare: sommario Installazioni Vinicole – volume 1 & 2.

Per acquistare questa opera